Società Italiana per lo Studio dell'Emostasi e della Trombosi

        

Le morti dei pazienti di Piombino sono una brutta pagina della storia recente, speriamo che questa sproni gli amministratori a cambiare le cose.
Secondo quanto riportato dai giornali dei giorni scorsi ci è voluto del tempo e anche numerose morti, prima di capire quale fosse la causa, e cioè che si trattava della presenza di eparina in concentrazioni molto alte nel sangue e senza indicazioni terapeutiche. La diagnosi di presenza di eparina in un campione di sangue non è difficile, basta sapere quali test di laboratorio fare e come interpretarli.
Proprio questo grave limite dell’attività sanitaria deve essere sottolineato: sono evidenti in questo caso gravi problemi circa la conoscenza e pratica clinica e di laboratorio dell’anticoagulante eparina, la sua diagnosi, l’uso dell’antidoto, ecc..
Negli ultimi anni, molti amministratori della Sanità pubblica, Direttori Generali di aziende territoriali e ospedaliere hanno fatto di tutto per chiudere Laboratori specialistici di Coagulazione, chiudere Centri Emostasi e Trombosi, chiudere Centri per il controllo delle terapie anticoagulanti, ostacolare ed emarginare i singoli professionisti che si erano dedicati a questa materia. Mascherata da necessità di risparmio è invece passata una “ristrutturazione” basata sulla non-conoscenza – si dovrebbe letteralmente parlare di ignoranza - di quanto siano rilevanti la coagulazione e le sue alterazioni in tutti i settori della medicina clinica, quanto siano necessari esperti clinici e di laboratorio in questa materia, quanto siano importanti Centri di riferimento per garantire l’efficacia e la sicurezza delle terapie anticoagulanti e antitrombotiche, terapie che sono assunte giornalmente da parecchie centinaia di migliaia di cittadini.
Molto spesso le conoscenze e l’esperienza specifica di professionisti esperti in un campo di così largo impatto clinico non sono state considerate come valori e ricchezza da coltivare, ma solo un peso e un costo e le loro attività, ammesso che gli amministratori le ritenessero necessarie, semplicemente eseguibili da altri.
Vorremmo sperare in un reale cambiamento di rotta da parte dei responsabili organizzativi della Sanità. Non è possibile pensare e agire come se tutti i medici di famiglia fossero esperti in terapie anticoagulanti e che basti semplicemente pagarli un po’ di più per questo lavoro; che tutti i cardiologi e gli internisti, i chirurghi e gli anestesisti, gli ortopedici e gli oculisti, ecc. sappiano cosa fare per prevenire e trattare tutti i problemi di coagulazione e trombosi. Devono smettere di dare per scontato che in tutti i laboratori centralizzati, oggi vere e proprie industrie e catene di produzione, ci siano le necessarie competenze sui molteplici e complessi test coagulativi e sulla loro interpretazione. Certamente alcuni di questi professionisti e alcuni laboratori sono competenti in questa materia; ma non tutti, e non per “diritto” di categoria.
Vogliamo quindi sperare che finalmente si capisca l’importanza di costruire negli ospedali e sul territorio una rete ben disegnata, ben funzionante e identificata ufficialmente di Centri e di personale esperto, che affronti e sia punto di riferimento per problemi specialistici in tema di coagulazione e trombosi, e di uso dei farmaci anticoagulanti e antitrombotici.

 

Partecipa alla "Discussione sull'importanza della presenza di esperti di emostasi e trombosi negli ospedali" 


Carissimi soci,
mi rivolgo a quanti di voi sono anche soci dell'ISTH.
In questi giorni dovete aver ricevuto l'avviso da parte dell'ISTH di esprimere il vostro voto per il rinnovo di 5 membri del consiglio direttivo ISTH.
Porto alla vostra attenzione che nella lista dei candidati vi è il nome di Flora Peyvandi, che ha superato la prima parte di questa importante selezione internazionale. Invito tutti voi a sostenere Flora con il vostro voto.

Cordiali saluti a tutti

Anna Falanga
Presidente SISET


Cari Soci,

a nome del Comitato Esecutivo, sono lieta di presentarvi la nuova iniziativa della SISET, patrocinata da FCSA e AICE, rivolta alla formazione specialistica nell'ambito dell'emostasi e della trombosi denominata "MALATTIE EMORRAGICHE E TROMBOTICHE: FORMAZIONE PRATICA E I SISET TRAINING CENTER".
SISET ha costruito un programma di formazione, suddiviso in due moduli, uno riguardante le Malattie Emorragiche, che si svolgerà presso l'Ospedale Careggi di Firenze (Responsabile: Giancarlo Castaman), ed uno sulle malattie Tromboemboliche, che si svolgerà presso l'Ospedale di Cremona (Responsabile: Sophie Testa).
Ciascun modulo avrà una durata complessiva di una settimana e lo scopo principale sarà quello di offrire ai partecipanti una preparazione teorica e pratica sugli argomenti selezionati, utilizzando una metodologia fortemente interattiva (vedi programma).
Il progetto nasce dalla necessità di favorire ed accrescere la formazione pratica di tutto il personale sanitario coinvolto nella gestione dei pazienti affetti da malattie emorragiche o tromboemboliche, ad integrazione dell'aggiornamento e della formazione teorica. La possibilità di accostare una formazione pratica alla teoria potrà, in un prossimo futuro, favorire una maggiore omogeneità gestionale sul territorio nazionale.
A causa del carattere fortemente pratico ed interattivo di questo progetto, il numero di partecipanti deve essere necessariamente limitato.
A tale scopo SISET ha deciso di sostenere integralmente le spese relative all'iscrizione, soggiorno e viaggio, di 8 partecipanti ( 4 per ciascun modulo) che verranno selezionati attraverso un bando di concorso.

I requisiti per partecipare al bando sono:

- Laura in Medicina e Chirurgia;
- Abilitazione all'esercizio della professione medica;
- Iscrizione all'Albo dell'Ordine dei Medici-Chirurghi;
- Essere soci SISET.

La richiesta di partecipazione al bando deve essere inviata, tramite e-mail, alla segreteria SISET (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) entro il 15 maggio 2016.

Cordiali saluti.

Anna Falanga
Presidente SISET

 

 

 
Gentili Soci,
 
Vi informiamo che è online il sito dedicato al XXIV Congresso Nazionale SISET (Abano Terme, PD, 9-12 novembre 2016).
Potrete qui consultare la sinossi ed il programma preliminare dell’evento.
 
È da questo momento attiva la pagina per la sottomissione degli abstract.

POTETE INIZIARE A INSERIRE I VOSTRI LAVORI! 
 
La deadline è fissata per il 13 giugno 2016.
 
 
Cordiali saluti
 

La segreteria organizzativa SISET 
ELLEVENTI
Viale Somalia, 133
00199 Roma
e.mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.siset.org


 

GLI AMICI DELLA SISET